L’estate sta arrivando e – come la sottoscritta – siete ancora indecisi sulla meta delle vacanze? Vorreste fare un viaggio ma i prezzi dei voli sono già alle stelle? Cercate una meta estiva che riunisca in un colpo solo mare, cultura e buon cibo? Se avete risposto sì ad almeno una di queste domande, io vi propongo la Croazia. Ci sono stata due volte, la prima solo in Istria, la seconda facendo un bellissimo “on the road” di cui vi riporto le mete più belle:

– Arrivo a Dubrovnik in traghetto

– 2 gg in città e dintorni

– 3 gg sulla riviera di Makarska, uno dei pochi posti della Croazia dove ci sono spiagge di sabbia

– Spalato

– Tappa a Trogir e Primosten

– Zara

– Deviazione verso l’interno per visitare i laghi di Plitvice

– Direzione Zagabria con tappa a piacere per dormire lungo il percorso

Se avete ancora tempo da Zagabria potete dirigervi in Istria e visitare alcuni dei suoi luoghi più suggestivi, come Rovigno e Pula. Qui il mare è principalmente di scoglio ma girando un po’ si trova anche qualche bella spiaggetta. 

CROAZIA ON THE ROAD – COSE DA NON PERDERE:

A Dubrovnik, la città vecchia – Patrimonio dell’Umanità – è imperdibile. Fate il giro sulle mura per osservare dall’alto i suoi tetti rossi e poi scendete e perdetevi tra i vicoli. Per mangiare, fuori dalle mura troverete locali carinissimi che costano la metà di quelli all’interno. Dopo pranzo oppure al tramonto guidate come se voleste uscire dalla città e dirigetevi verso sud per regalarvi una vista mozzafiato da uno dei belvedere lungo la strada.

 A Spalato, visitate il Palazzo di Diocleziano, poi salite ai giardini Marjan per un colpo d’occhio della città dall’alto e infine riprendetevi con un aperitivo in uno dei localini affacciati sul porticciolo.

A Zara, vi basta fare una passeggiata nel suggestivo centro storico per imbattervi nelle sue numerose chiese e nei resti del passato romano, bizantino e veneziano. Date un’occhiata anche all’Organo Marino: lo trovate verso il porto ed è molto particolare perché qui è il mare che… suona una melodia!

Per visitare il Parco di Plitvice prendetevi un giorno intero: la levataccia per arrivare in tempo per l’apertura dei cancelli sarà ampiamente ripagata dalla bellezza di questo luogo ricco di cascate, laghi, fiumi e natura rigogliosa.

Zagabria infine è una capitale molto vivace, con dei bei caffè in cui sedersi per osservare la vita della città sorseggiando un buon bicchiere di vino. Prendete la funicolare per salire alla Città Alta (la zona vecchia) e tenetevi almeno un giorno extra per visitare qualcuno dei validi musei di questa capitale ricca di storia e cultura. Consigliata la Zagreb Card per accedere ai mezzi pubblici e pagare la metà gli ingressi alle attrazioni.

COME ARRIVARE E DOVE DORMIRE:

Al momento i prezzi dei voli sono già alle stelle, essendo la Croazia una meta gettonata per l’estate. Io vi consiglio il traghetto, così potete arrivare in auto ed essere poi liberi di muovervi per esplorare il Paese a vostro piacere. Ho scovato un sito che, in base alla destinazione scelta, vi fa preventivi e confronti per trovare il traghetto più adatto alle vostre esigenze: date un’occhiata QUI

Per dormire, non avrete che l’imbarazzo della scelta. In molti infatti vi proporranno le loro case private a prezzi più che accettabili, basta essere in un punto turistico della città per incrociare “domanda e offerta” 😉 Molte case poi espongono il cartello “affittasi” e quindi vi basta fermarvi e contrattare il prezzo. Ovviamente potete anche prenotare un hotel dall’Italia, ma a me è piaciuta molto la formula del fermarsi di volta in volta dove ci piaceva, e abbiamo anche conosciuto persone interessanti con cui scambiare quattro chiacchiere – anche se non molti parlano inglese.

COSA MANGIARE:

La Croazia è il paese delle grigliate! Carne o pesce che sia, non avrete che l’imbarazzo della scelta. I vini tradizionali non sono male per accompagnare il pasto o fare aperitivo. In molte zone della campagne inoltre troverete trattorie a conduzione famigliare che arrostiscono il maialino sul momento e dove spenderete davvero poco!

E voi siete mai stati in Croazia? Vi ispira come meta?