Archivi Tag: shopping

MUST HAVE: LA BORSA DI PAGLIA (E ADESSO E’ PURE IN SALDO!)

Impossibile attraversare con stile l’estate 2017 senza una borsa di paglia al braccio. Vero e proprio accessorio del momento, la borsa di paglia – o rafia che sia – non si limita più a completare un look da spiaggia o da pic nic in campagna ma sbarca in città, scegliendo forme più sofisticate e tagli più moderni e chic. Un vero passepartout, perfetto dalla mattina alla sera e abbinabile con praticamente tutti i colori. Se ancora non ne possedete una, approfittate dei saldi e procuratevi il modello più sfizioso che riuscite a trovare: andrà fortissimo fino ai primi di settembre! E per quanto riguarda gli abbinamenti, ecco i miei preferiti:

  • CON LE STAMPE: la borsa in paglia da giorno, grande e capiente, dà subito un’aria più easy al maxy dress stampato o allo chemisier. Il look perfetto per lo shopping con le amiche o un pranzo informale.
  • CON IL ROSA, IL BIANCO O L’AZZURRO: l’abbinamento più fresco ma al contempo più chic dell’estate. Un’idea da copiare? La borsa di paglia rigida che diventa un originale “vaso” per dei fiori colorati, un tocco di stile anche per la casa oltre che per il guardaroba!
  • CON IL GIALLO E IL VERDE: per sentirsi in vacanza anche in città, puntate su colori solari come il giallo limone e il verde prato e abbinate il vostro accessorio avendo cura di scegliere, per contrasto, una forma di design: successo garantito.
  • CON IL VICHY: in estate un tocco di Vichy alla BB non stona mai, e la vostra borsa di paglia renderà l’outfit immediatamente più attuale. Per esempio, puntate su un modello a secchiello che questa stagione è super cool!

E voi, avete una borsa di paglia nel guardaroba? Come la abbinate?

10 VARIANTI DI UN GRANDE CLASSICO: LA CAMICIA BIANCA

Ormai l’hanno capito tutte: la camicia bianca è un MUST. Uno di quei capi inossidabili, eleganti senza sforzo, classici senza tempo. In tutti gli armadi delle fashioniste che si rispettino ce n’è almeno una, appesa sulla stampella in attesa di risolvere qualche “emergenza look”. La versione basic, magari di taglio maschile, è perfetta dal mattino alla sera: basta cambiare gli accessori e il gioco è fatto. Perfetta persino su un capo molto più casual come il jeans:

Ma anche la camicia bianca ha i suoi assi nella manica. E’ vero che è un evergreen e che non stanca mai, ma perchè non divertirsi un po’ con tutte le sue varianti più fantasiose? Stilisti e designer ultimamente non si sono fatti pregare e quest’estate non c’è che l’imbarazzo della scelta. Unico comune denominatore: l’eleganza. Quella, con la “white shirt“, non manca mai. Ecco i 10 modelli su cui puntare: 

  • AMPIA, IN LINO: perfetta per il giorno, è fresca e ariosa. Indicata in un look casual chic oppure in vacanza.
  • ABBOTTONATA DIETRO: versione super chic che diventa praticamente una blusa. Bella con qualche inserto di pizzo, è perfetta per esempio per il lavoro. 

  • AD ABITO: la camicia più sbarazzina diventa un vero e proprio abitino a trapezio. Bella con sandali bassi e borsa di paglia, oppure con All Star e minibag colorata.
  • CON I VOLANT: anche questa ormai è un grande classico. Io la adoro su una gonna midi ma anche con jeans skinny e ballerine leo oppure sandalo gioiello. 

  • CON I FIOCCHI: variante iper romantica del capo must per eccellenza. Bello l’abbinamento a contrasto col denim. 
  • TAGLIO ETNICO: collo alla coreana rivisitato e abbinamento perfetto con qualche bella collana colorata oppure con un bel paio di chandelier luccicanti. 

  • INCROCIATA CON FIOCCO AL CENTRO: un’altra variante molto femminile. Bellissima in città, magari per una domenica di relax con le amiche o il fidanzato. 
  • CHEMISIER: un altro grande classico. Perfetta sui jeans in città e come copricostume in vacanza. 

  • CON LE MANICHE A SBUFFO: variante molto chic ma allo stesso tempo giovane. Bella sui jeans, su un pantalone palazzo nero + cintura sottile con strass oppure con una pencil skirt e magari un paio di tacchi a contrasto, rossi per esempio. 
  • GLAM: via libera alla fantasia. Volant, ruches, scolli asimmetrici, decorazioni… scommettiamo che questa variante sarà la protagonista dell’estate?

E voi che rapporto avete con la camicia bianca? Come vi piace abbinarla? 

CON LA CARAFFA FILTRANTE BRITA… C’E’ PIU’ GUSTO!

Quando sono venuta ad abitare nel pieno centro di Torino, ero felicissima. E lo sono ancora: adoro la mia zona ricca di locali, negozietti, ristorantini e boutique. La mia casa è funzionale e in due passi sono in centro, oppure alla fermata di bus e metro: comodissimo! L’unica cosa che non mi ha mai convinto del tutto, dato che si tratta comunque di un edificio storico (e quindi con impianti non nuovissimi), è l’acqua del rubinetto.
È potabile, come in tutta la città, ma mi ha sempre lasciato un po’ perplessa. In questi giorni però ho provato la caraffa filtrante BRITA e devo dire che mi si è aperto un mondo! Si tratta di un’azienda tedesca che ha inventato questo tipo di caraffe per proporre un’alternativa pratica, economica e pure ecologica al consumo di acqua in bottiglia. La caraffa filtrante serve infatti a migliorare il gusto dell’acqua del rubinetto, riducendo calcare, cloro e residui di rame e piombo, che possono talvolta essere presenti nelle tubature di casa. Per non parlare della soddisfazione di non dovermi più trascinare le casse d’acqua su per le scale tutte le volte 😉

Un’innovazione a parer mio geniale, che migliora sensibilmente la vita quotidiana. Tra l’altro a casa mia beviamo tè e caffè in continuazione quindi l’idea di bere finalmente acqua davvero pulita ha reso felici tutti quelli che bazzicano la mia casa. E poi sentire di contribuire in qualche modo alla difesa dell’ambiente è sempre una soddisfazione che non ha prezzo!
La tecnologia applicata da BRITA è semplice ma efficace: si tratta di un nuovo filtro potenziato, chiamato MAXTRA+, che garantisce una filtrazione ancora più efficace. La maglia filtrante, ancora più fine di quella precedente, consente di trattenere un volume ancora maggiore di particelle indesiderate, riducendo inoltre il calcare e intervenendo in maniera ancora più decisa sul cloro, sapore che riscontravamo ahimè di frequente nella nostra acqua di casa – come immagino capiti in moltissime abitazioni.

Tra l’altro oltre al nuovo filtro è stato lanciato anche un nuovo modello di caraffa: BRITA FILL&ENJOY STYLE, una vera e propria icona di stile, grazie alle sue linee morbide, naturali e minimali. Una doppia rivoluzione di gusto quindi: gusto per un’acqua finalmente davvero pura e gusto per un bell’oggetto da tenere in cucina e mostrare agli ospiti con orgoglio.

#Brita

Buzzoole

Buzzoole

PINK FLAMINGO

Io i fenicotteri rosa li adoro. Da anni, e nonostante la mia famigerata fobia per i pennuti tipo piccioni & co. Li trovo eleganti, raffinati, divertenti… e poi sono rosa! Come si fa a resistere? Io non ci riesco, e infatti diversi dettagli dell’arredamento del mio appartamento sono proprio ispirati a questi simpatici animaletti – che quest’anno, come mai prima d’ora, sono anche super fashion! Immaginate la mia gioia: essendo diventati cool, si trovano praticamente ovunque! Non c’è che l’imbarazzo della scelta: si va dalle tazze ai termos, dai cuscini agli auricolari, dalle lucine ai timer da forno, dalle cannucce da cocktail alle caramelle gommose, dagli occhiali da sole alla fiaschetta di whisky (!!). Io in particolare adoro la mug stilizzata, le scarpette luccicanti, le vaschette da ghiaccio (geniali) e il portapassaporto + etichetta per il bagaglio a tema. E poi avete mai visto un’influencer fare il bagno in piscina a Miami o Palm Springs senza la sua fida ciambella/flamingo? Io no. Ecco quindi la mia gallery d’ispirazione per chi ha voglia di entrare con me in questo tunnel senza fine; ogni pezzo si trova facilmente online quindi… buona “pink flamingo addiction”!  

 

BOHO AT HOME

Io credo di essere un po’ gipsy nell’anima. Sono spesso in viaggio, spesso in luoghi molto diversi dal mio, spesso in cerca di colori nuovi. Da quando non vivo più con i miei e ho ricominciato a viaggiare parecchio, ho messo questa mia passione per viaggi, stile e shopping anche nell’arredo di casa. Ecco cosa significa Boho at Home: da me trovate il copridivano marocchino, il cuscino indiano, le tende in seta persiana, le lampade turche, le lanterne vietnamite, gli accessori thailandesi, le ceramiche portoghesi e quant’altro. Un mix di colori e tessuti che danno carattere a mobili minimali e che soprattutto mi ricordano, ogni volta che entro in casa, tutti i miei viaggi. Bisogna fare però attenzione a dosare colori e tessuti perché a passare da uno “stile boho” ad uno “stile souk” si fa in fretta 😉 Ecco quindi la mia gallery d’ispirazione, valida anche per chi non viaggia tantissimo perché ormai in moltissimi negozi – Ikea, Maisons du Monde, etc. – e nei mercatini si trovano bellissimi pezzi boho chic: enjoy!

Ed ecco i miei MUST HAVE per creare un angolo o una stanza in stile boho chic. Come potete vedere basta pochissimo: una candela speziata, un tessuto orientaleggiante, una teiera particolare, un’illuminazione ben studiata e qualche bel colore caldo, et voilà! E a voi capita di comprare cose per la casa quando siete in viaggio?

 

Instagram

  • Visitare un mercato locale  uno dei modi che preferiscohellip
  • Prospettive     portoforbreakfast viewtiful panoramic travelgram travelgirlhellip
  • Dalla funicolare poco prima del tramonto la meraviglia semplicemente hellip
  • Angolini di Ribeira e nofilter cielo blu portoforbreakfast oportocool ribeira
  • Il bello delle salite qui  che alla fine chellip
  • Ogni volta che vengo in Portogallo mi innamoro di nuovohellip
  • Posticini deliziosi di fronte al nostro appartamento   hellip
  • A Porto non ho visto palestre sar che la citthellip
  • Porto per me  tutta in questa foto  unhellip

Archivi

  • 2017 (47)
  • 2016 (68)
  • 2015 (79)
  • 2014 (99)
  • 2013 (108)
  • 2012 (168)
  • 2011 (156)