Archivi Tag: torino

UN GIORNO PERFETTO: PASTIGLIE LEONE, MY SECRET TURIN & IO

Avete presente l’espressione “felice come un bambino in una fabbrica di caramelle“? A Torino può diventare realtà. Ma la mia Torino è un po’ magica, ormai lo sapete, e ci si possono fare un sacco di cose divertenti. Ma ci arriveremo. Perchè questo è il racconto del giorno che io sono stata felice come una bambina perchè mi hanno invitato a visitare una fabbrica di caramelle. E mica caramelle qualunque, ma le mitiche Pastiglie Leone, che ricordo essere state presenti nella mia vita praticamente da sempre. Fin da quando mia nonna comprava quelle semplici di zucchero, di tanti colori diversi, e le mangiavamo assieme guardando i film di Audrey Hepburn.

La visita allo storico stabilimento torinese è avvenuta in occasione della presentazione del libro di Irene Perino – illustrato da Alice del Giudice – “My secret Turin”, una guida super cool a tutte le cose più particolari che si possono fare a Torino, edito da L’Airone per Gremese. Il sottotitolo del libro è “la Torino segreta delle vere Torinesi” e la cosa divertente è che ci sono tantissimi spunti anche per chi a Torino ci vive da anni – come me! Per esempio, prima di leggere il libro, io mica lo sapevo dove comprare gli occhiali preferiti da Beyoncè, fare colazione insieme a dei gattini oppure acquistare un ombrello personalizzato. E dal momento che una delle esperienze consigliate nel libro a chi vuole visitare – o vivere appieno – Torino è proprio bere uno spritz racchiuso in una caramella, ecco che lo stabilimento delle Pastiglie Leone diventa la perfetta location per la presentazione di questo libro. Sì, perchè la Leone, tra le sue millemila caramelle e pastiglie gustosissime, si è inventata pure quelle allo spritz! E sono buonissime: vi dico solo che da quando le ho assaggiate sono diventata un’addicted.  

La giornata in Pastiglie Leone per noi invitati è stata ricca di sorprese. Per prima cosa abbiamo conosciuto il sig. Guido Monero, che manda avanti l’azienda con la figlia Daniela, accomunati dalla stessa passione. La Leone nasce nel 1857 dalla famiglia omonima, ma nel 1934 viene rilevata dalla mamma del sig. Guido, allora proprietaria, insieme al fratello, de “La Vittoria”, un ingrosso dolciario che già dagli anni ’20 distribuiva su Torino e provincia le pastiglie Leone. La sig.ra Giselda acquista la confetteria Leone di C.so Vittorio Emanuele II e, vera pioniera dell’imprenditoria femminile ante litteram, ne comprende le potenzialità: per attuare la sua visione industriale, la “Leonessa” decide di trasferire la produzione in un sito più ampio  e di investire molto in nuove confezioni, pubblicità e concorsi a premi per i migliori clienti. Da qui, il resto è storia nota e sia Daniela che il papà Guido, insieme ad una loro collaboratrice, ci ricordano le tappe fondamentali di questo percorso che li ha portati ad essere la sola azienda italiana con così tante differenti produzioni artigianali, il tutto sempre selezionando con cura i migliori ingredienti e rispettando i ritmi artigianali di lavorazione. Dopo molti assaggi (gnam!) visitiamo tutti i settori dello stabilimento, dalla produzione al confezionamento, dalla fabbrica di cioccolato (occhi a cuore!) alle varie zone dedicate ai singoli prodotti: le Pastiglie, le Gommose con gomma arabica, le Goccioline di Rosolio, le Gelatine di frutta…. Tra l’altro vi segnalo che, se vi interessa fare la stessa visita guidata, l’ente del turismo torinese ne organizza periodicamente. 

Quello che a me è piaciuto molto, oltre alla varietà della proposta e alla grande attenzione nella scelta di materie prime di qualità, è la capacità dell’azienda di saper stare al posso con i tempi, il suo sapersi rinnovare costantemente attraverso nuovi gusti, linee particolari e confezioni una più bella dell’altra. Interessanti anche gli eventi a cui collaborano e bellissima la possibilità di personalizzare il proprio con i loro prodotti!  

Finita la visita, Irene ci ha raccontato qualcosa in più sul suo libro, che poi ho avuto la possibilità di leggere grazie alla disponibilità dell’editore – che ringrazio! – e che vi consiglio se siete di Torino o se avete in programma di venirci, affiancandolo ad una guida tradizionale per non perdervi né i grandi classici né le esperienze carinissime scovate dall’autrice in giro per la città. Inoltre lei scrive molto bene ed è stata brava a paragonare Torino ad una bella donna, discreta ma affascinante, raccontandoci che volto avrebbe, cosa indosserebbe per essere sempre al meglio e cosa avrebbe nella borsa se così fosse, stagione per stagione. Io mi sono divertita molto a leggerlo e, anche se da torinese alcune cose le sapevo già, ho scoperto un sacco di chicche sulla mia città. Bellissime inoltre le illustrazioni di Alice del Giudice, di cui potete avere un esempio guardando la stilosissima copertina. La mia bellissima esperienza si è conclusa con un brindisi per il libro e un gustoso buffet offerto dalla Torteria Berlicabarbis di Torino, un vero must per le colazioni golose, le pause pranzo sfiziose o le merende dolcissime. 

Last but not least, ci tengo a ringraziare tantissimo Pastiglie Leone, My secret Turin nella figura delle sue autrici e Gremese editore per l’invito e per la squisita disponibilità. Ci tengo altrettanto a sottolineare che questo non è un post sponsorizzato o scritto su richiesta ma solo il racconto di una mia personale esperienza, quindi i giudizi positivi sull’azienda, sul libro e pure sul buffet sono assolutamente autentici – come sempre del resto: come quando faccio un viaggio o recensisco un libro o provo un prodotto o scopro un posto bello da segnalarvi <3 Le cose che a me non piacciono sul serio di qui non passano! 

COME RISPARMIARE PER LE VACANZE (E ANCHE DOPO!)

Spesso qui sul blog o sulla pagina facebook mi viene chiesto come faccio a poter viaggiare così spesso e a risparmiare per le vacanze, considerando che pago di tasca mia tutti i miei viaggi, non vivo più da anni con i miei e non sono certo Paris Hilton, anzi ho un conto in banca sempre abbastanza sull’orlo del collasso 😉 Ho deciso quindi di riunire in un unico post le strategie e i trucchetti che metto in atto io per riuscire a partire abbastanza spesso, piccoli accorgimenti che vi consentono di risparmiare qualcosina in vista di un viaggio ma anche di altro ovviamente: un concerto della vostra band preferita, l’ultima it bag, quel mascara supergriffato che costa una mezza fortuna.

1. FOOD e NIGHTLIFE: in questo settore per anni ho speso moltissimo, pranzavo al bar in pausa ed ero fuori quasi tutte le sere. Adesso a pranzo mi preparo un panino oppure invece del bar bazzico il supermercato di quartiere per yogurt, te freddo e anche sandwich fatti al momento che costano 1/3 rispetto a quelli del bar. La sera, invece delle cene fuori, prediligo gli apericena più abbondanti (max 10 euro mangi e bevi) oppure invito la gente a casa, preparo io gli stuzzichini e ognuno porta qualcosa da condividere. Per il cinema, con la tessera Aiace spendo la metà, oppure vado nel giorno che costa meno (a Torino il mercoledì) e con 8 euro invece di un solo film ne vedo 2 nella stessa sera!

2. LIBRI E RIVISTE: nella biblioteche più fornite trovate sia i best seller freschi di stampa che le riviste più famose, il tutto a costo zero. Inoltre gli ebook possono essere un’ancora di salvezza: costano la metà del cartaceo e non ingombrano. Non disdegnate neppure le bancarelle dell’usato: si fanno grandissimi affari!

3. FASHION: oltre a frequentare i negozi low cost, per rinnovare un po’ il guardaroba a costo zero potete organizzare uno swap party con le amiche oppure frugare nell’armadio di mamme e zie e in cerca di qualche chicca vintage. Inoltre, nei suddetti negozi, fate sempre la tessera fedeltà gratuita per accedere a sconti, promozioni, pensierini di compleanno e inviti ad eventi.

4. BEAUTY: i campioncini sono la vostra salvezza. Fatene incetta quando comprate un prodotto per voi irrinunciabile. Inoltre in molte catene di grande distribuzione trucchi e shampoo sono di ottime marche ma costano la metà. Anche qui le tessere fedeltà sono utilissime per accedere a promo speciali.

5. TRAVEL: iscrivetevi a tutte le newsletter possibili immaginabili, monitorate le offerte dei vettori low cost e bazzicate pagine tipo “pirati in viaggio” per non perdervi neppure uno sconto. Una volta comprato il biglietto (al miglior prezzo!), in viaggio vivete come un local invece che come un turista: scommettiamo che spendete la metà?

6. EXTRA BONUS: prendetevi cura delle vostre finanze. Che non vuol solo dire che se una sera non uscite potete mettere nel salvadanaio i soldini che avreste speso, ma a volte vuol dire anche affidarsi ai professionisti del settore. I CAF per esempio: sono centri di assistenza fiscale a cui ci si può rivolgere per qualsiasi problema inerente il fisco, come la dichiarazione dei redditi ma non solo. Il CAF è un ottimo riferimento anche per chiedere tutte le informazioni utili per ottenere le agevolazioni fiscali a cui abbiamo diritto, che spesso non sono molto chiare quando invece sarebbero ottime opportunità di risparmio, specie in un ambito tanto complesso come quello economico e fiscale in cui senza un valido aiuto si brancola nel buio! Le sedi ci sono in tutte le grandi città, io a Torino mi affido alla società ACLI TORINO SERVICE che lavora in nome e per conto di CAF ACLI. Ho trovato personale esperto e qualificato a cui in questo periodo ho chiesto una mano per la dichiarazione dei redditi ma anche chiarimenti su tutte le opportunità per fruire al meglio delle agevolazioni fiscali che mi spettano per esempio perché non vivo più con i miei. Prenotarsi è stato semplicissimo: sul sito, grazie al servizio online mycaf si può ottenere l’appuntamento con pochi click, selezionando servizio, sede e orario più comodo. Tra l’altro mi hanno detto che se mai avessi fatto errori nella compilazione del 730, passando tramite loro si assumono anche ogni responsabilità al posto mio: un sogno per me che nelle questioni burocratiche spesso mi perdo! E grazie al loro supporto ho scoperto anche che mi spetta qualche soldino di rimborso: un’altra bella fetta del mio prossimo viaggio è arrivata senza neppure accorgermene!

E voi che strategie mettete in atto per risparmiare un po’? 

Buzzoole

#SECRETPLACE: ISTITUTO DI MODA SCALON

Fin da quando è nata la mia passione per la moda, sono stata abituata a considerare Milano come l’unico posto dove poterla mettere in pratica. E forse ai tempi era davvero così, ma adesso le cose sono nettamente cambiate e anche Torino ha le sue realtà consolidate e prestigiose nel campo del fashion. Abbiamo bravissime personal shopper, negozi stupendi di stilisti famosi ed emergenti, eventi e sfilate a cui partecipare con entusiasmo e finalmente anche una scuola di moda che non ha niente da invidiare in termini di qualità della formazione e di prospettive professionali rispetto alle “colleghe” milanesi. Anzi. Sto parlando dell’Istituto Scalon, fondato a Torino negli anni ’60 dall’attuale titolare, la signora Mara Scalon. Gli insegnanti sono professionisti di alto livello, i corsi sono vari e ben organizzati e i prezzi sono assolutamente allettanti; inoltre, gli oltre 50 anni di esperienza in prima linea della direttrice costituiscono un vero e proprio patrimonio di esperienze, contatti ed eccellenze prestigiose sapientemente miscelati ad un forte spirito di innovazione tecnologica per proporre una formazione di alto livello e al passo con i tempi. Questi sono solo alcuni dei corsi proposti: corso di design della moda, corso da stilista, corso da figurinista, corso da costumista teatrale, corso di taglio e confezione, corso di cucito, corso di disegno cad, corso di digital fashion design, corso di disegno a mano libera. 

Proprio quest’anno inoltre l’Istituto ha ottenuto l’Accreditamento Regionale, un riconoscimento importante e di valore a testimonianza dell’alta qualità di questa Scuola che offre una formazione completa e la garanzia di sbocchi professionali di pregio per gli studenti validi e talentuosi. Finalmente anche chi abita a Torino e dintorni ha la sua occasione nel mondo della moda senza doversi per forza trasferire a Milano: date un’occhiata al sito o alla pagina facebook per saperne di più. Io personalmente non vedo l’ora di vedere la sfilata di fine anno accademico!

Per le foto si ringrazia l’Istituto di Moda Scalon

Buzzoole

GITA DI PRIMAVERA: COSA VEDERE NEI DINTORNI DI TORINO

IMG_8759

Ormai sono diversi anni che la mia Torino è entrata – a pieno diritto – nei circuiti turistici nazionali e internazionali. Io che ci vivo non posso che esserne felice e orgogliosa, ma oggi voglio segnalarvi alcuni posti imperdibili da vedere nei dintorni, così che se avete in programma di venire in queste zone possiate organizzare une bella gita di primavera davvero completa. Tutte le esperienze che vi consiglio sono state da me personalmente testate – e fotografate – quindi andate sul sicuro 😉

COSA VEDERE:

1. SE AMATE LA NATURA

Se programmate il vostro viaggio in primavera, controllate se è già aperta la bellissima mostra di tulipani che si svolge ogni anno al Castello di Pralormo, Messer Tulipano. In un’unica gita potrete visitare sia il Castello sia i bellissimi giardini, per l’occasione allestiti con centinaia di specie di tulipani in fiore. Uno spettacolo imperdibile, e volendo potete anche acquistare i semi delle specie in mostra per il vostro terrazzo!

2. SE AMATE IL BUON VINO E I BORGHI ITALIANI

Per chi viene in Piemonte, un giro nelle Langhe è d’obbligo. Partite dalla cittadina di Barolo e abbinate la visita del suggestivo borgo a una bella degustazione di vino e ad un approfondimento presso il museo enologico locale. Molto carini anche i paesini dei dintorni quindi dopo esservi rifocillati non mancate di visitarne qualcuno.

3. SE SIETE BUONE FORCHETTE

Se siete dei buongustai, non dimenticate di fare un giro ad Alba. La cittadina è molto carina, ricca di scorci romantici, di negozietti allettanti e di ristorantini di gusto. E non scordatevi di assaggiare il prestigioso tartufo d’Alba: una spolverata sul risotto ed eccovi in Paradiso!

COME ORGANIZZARE IL VIAGGIO:

I dintorni di Torino sono molto belli ma non dappertutto si arriva con i mezzi, anzi. La soluzione ideale è noleggiare un auto, così da poter decidere con cura le varie fermate e non perdervi nessuno dei luoghi più interessanti. Io l’ultima volta che ho viaggiato in auto ho consultato Easyterra, un portale utilissimo che mette a confronto al posto vostro i prezzi dei vari autonoleggi più affidabili per suggerirvi il più adatto alle vostre esigenze: semplicemente geniale!

Per dormire, date un’occhiata ad AirbnB perché il Piemonte è ricco di sistemazioni deliziose ed economiche. Quindi non mi resta che augurarvi buone gite di primavera!

#SECRETPLACE – MELISSA

IMG_4770

Da quando ho inaugurato questa rubrica – #secretplace, la prima puntata la trovate QUI – ogni volta che vado in qualcuno dei miei posti del cuore non riesco a non pensare che vorrei farlo conoscere anche a voi. E così inizio a fare foto come una pazza e a segnarmi tutti i dettagli che potrebbero essere utili. Così mi è successo anche da MELISSA, la bioprofumeria/erboristeria “a 65 passi dalla Mole Antonelliana”. Un vero e proprio salotto dove tra una tazza di tè alla meringa e un rossetto alla fragola si possono scoprire le ultime novità in fatto di cosmetica naturale, infusi sfiziosi e home decor. Un vero e proprio scrigno nel cuore di Torino – all’ombra della Mole appunto – dove Valeria Maggiora, la stilosissima proprietaria, ti accoglie con un sorriso e ti consiglia su trucchi, creme, tisane e articoli da regalo. Il tutto insieme al suo staff nel suo bellissimo salotto: io su quel divano di velluto ci passerei le ore. Adoro il mix eclettico ma omogeneo che Valeria ha saputo creare tra oggetti vintage, libri, fotografie, riviste, prodotti in vendita e mobili d’antan. Valeria ha buon gusto e ha un occhio fotografico pazzesco, e si vede. Così capita che girando per il negozio ti imbatti in una valigia di pelle consunta dal tempo che al suo interno racchiude preziose spezie assieme ad una foto d’epoca, ad una palla con la neve e ad un vecchio numero di Vogue… come si fa a non innamorarsi a prima vista? Vi lascio alla gallery, e poi ditemi se non avevo ragione a considerarlo uno dei miei luoghi del cuore

IMG_4771

IMG_4775

IMG_4776

IMG_4772

img_4773

img_4527

img_4532

MELISSA

Erboristeria con salotto a 65 passi dalla Mole Antonelliana 

Via Gaudenzio Ferrari 4, Torino | Tel: 011 8395813 – info@melissatorino.com

Instagram

  • Autumn vibes latergram di una domenica in campagna per ihellip
  • A spasso per la citt vecchia con il naso allinshellip
  • Passeggiata a Stoccolma  meatballsforbreakfast stoccolma stockholm stockholmstreetart stockholmstreetstyle hellip
  • E ricordati punta sempre al sole anche quando ti sembrahellip
  • Royal clich meatballsforbreakfast stoccolma stockholmstreetart stockholm stockholmart stockholm crownroyal crownstreet
  • Domenica mattina a Stoccolma  quanto sono belle le casettehellip
  • Rainbow  meatballsforbreakfast tunnelbana underground rainbowwall rainbowcolors stoccolma stockholm metropolitana
  • A Stoccolma Halloween  una cosa seria halloween halloweenfun ghostlifestylehellip
  • Room with a view  cameraconvista fotografiskamuseet fotografiska stoccolma stockholmhellip

Archivi

  • 2017 (58)
  • 2016 (68)
  • 2015 (79)
  • 2014 (99)
  • 2013 (108)
  • 2012 (168)
  • 2011 (156)