Archivi mensili: novembre 2011

TRAVEL, MY FIRST LOVE







E’ stato amore a prima vista. Appena ho messo piede sull’aereo diretto a Parigi, per quanto piccola e impaurita, ho capito che era quello che volevo. Che non potevo vivere senza. Che non volevo stare sempre nello stesso posto. Che in fondo ero un po’ nomade nell’anima. Che il mondo non era solo quello che vedevo dalla finestra della mia camera in un piccolo paese di provincia mezzo addormentato. Che non si imparavano cose nuove solo dai libri. Che io, senza un biglietto aereo che mi aspetta, non ci so proprio stare. Ce ne sono stati molti altri di aerei dopo quello per Parigi. E treni, navi, auto…. spesso anche solo gambe e scarpe comode. E diari di viaggio, e macchine fotografiche, e biglietti di ingresso che non ho mai avuto cuore di buttare via. Un patrimonio di cianfrusaglie, dicono in molti. Un patrimonio, dico io. Perchè ogni biglietto, foto o appunto mi riporta esattamente lì: in Grecia a leggere Omero in un antico teatro, nel Nord Europa a contemplare la strana luce che c’è dopo un temporale, in Turchia a sbirciare con discrezione due mondi che si incontrano, a scaldarmi con il gulash in un freddo inverno polacco, a fondermi con la natura in Croazia e Slovenia quando ancora nessuno ci andava in Croazia e Slovenia, a mangiare il pesce nei peggiori vicoli di Lisbona, a guardare il sole che sprofonda nel Mediterraneo, a perdermi in una grande città americana, ad ammirare i colori e i sorrisi dell’Africa, su un treno che attraversa l’India circondata da voci squillanti, a rabbrividire facendo il bagno nell’Oceano, a fare shopping a Londra con poche sterline sentendomi Kate Moss, a fare il bagno con i delfini, a piangere di commozione davanti ad un tramonto andaluso.

Ce ne sono stati molti altri di viaggi dopo quella vacanza a Parigi con i miei, da piccola.  E molti ce ne saranno. E ogni volta mi porterò un pezzetto di quei viaggi nel cuore. Perchè non concepisco la vita senza il viaggio. Perchè è stato il mio primo amore. E il primo amore non si scorda proprio mai. 



Qualche pezzetto di cuore….
















































































































































E voi, che viaggi avete nel cuore?





START AGAIN





Per quello che vale non è mai troppo tardi, o nel mio caso troppo presto, per essere quello che vuoi essere non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi; puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo…. possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio, spero che tu viva tutto al meglio, spero che tu possa vedere cose sorprendenti, spero che tu possa avere emozioni sempre nuove, spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi, spero che tu possa essere orgogliosa della tua vita, e se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero
Adesso è ora. Accantonata la tristezza (o almeno facciamo finta), è ora di darsi un po’ di regole e di porsi qualche obiettivo da raggiungere quest’inverno. Niente traguardi impossibili: senza l’adeguata concentrazione non si possono perdere 20 chili oppure risparmiare centinaia di euro al mese vivendo da soli, ma su qualche aspetto della mia vita si può sicuramente lavorare. Ecco la mia personale, invernale, indulgente, bizzarra, creativa TO DO LIST….
 

1. Mangiare  più sano. Non credo occorrano spiegazioni.






2. Imparare (finalmente) a cucinare. E con questa scusa organizzare molte più cene con gli amici.






 3. Scattare molte più fotografie. Magari iscriversi ad un corso. Per coltivare una passione.






4. Finire di mettere a posto casa. Personalizzarla ancora di più. Creare qualche angolo speciale. Imparare ad amarla un po’.






5. Liberarsi di quello che non serve. Gli oggetti ma anche le persone che fanno più male che bene. Una volta per tutte.







 6. Comprare un manichino e inziare finalmente a postare qualche outfit. Non vedo l’ora. 







7. Prendersi del tempo. Per sè, per le persone a cui si vuole bene, per fare qualcosa che faccia stare meglio.







8. Dedicare molto più tempo alla lettura. Senza libri non so stare, quando non ho potuto leggere ho finto che non mi mancassero ma, appunto, ho finto. 






9. Prendere tutto con più calma. In cerca della serenità.




Al momento la lista si presenta così:

Ce la farò?? 
E voi, che buoni propositi avete per i prossimi mesi?
 

SOFT







Voglio vivere con più leggerezza. Sono giorni un po’ tristi e sono stanca di avere un fardello pesante sulle spalle. Voglio qualcosa di soft. Voglio una battuta divertente. Voglio qualcosa di morbido da stringere. Voglio una coccola scacciapensieri. Voglio una gonna svolazzante che mi faccia sentire leggera. Voglio un sorriso sincero. Voglio un abbraccio caldo. Voglio un cucciolo da coccolare. Vorrei che finisse questo difficile novembre e arrivasse in fretta la primavera….
















 




















MY ISTANBUL PHOTOS ON NUOK






Un post al volo per condividere con voi una piccola soddisfazione: alcune delle mie foto scattate ad Istanbul il mese scorso sono state scelte per essere allegate ad un articolo comparso sul prestigioso blog NUOK!!
Quindi tutti su NUOK e approfittatene anche per leggervi anche l’articolo sui migliori locali di Istanbul, che può sempre tornare comodo se avete in programma un viaggio in questa meravigliosa città. 
Ovviamente un grazie particolare va a Francesca, autrice dell’articolo e amica che ha creduto in me e ha fatto sì che iniziassi a muovere un piccolo passo verso la mia passione per la fotografia!
Prestissimo un’altra notiziona, sempre in ambito fotografico, ma stavolta la protagonista sarà New York…. stay tuned!



EXTRAVAGANZA AND MY NEW VINTAGE YSL CLUTCH







Pigro sabato mattina torinese. Caffè, giornali, una puntata di Gossip Girl in dvd e un biscotto al cioccolato. Una passeggiata in centro, un salto in libreria. E tra una puntata da H&M e una sbirciata agli ultimi arrivi di Stradivarius, un cartello cattura la mia attenzione: “Extravaganza – Mercatino di Moda Vintage e Modernariato”. Impossibile resistere. Mi dirigo verso la piazzetta incriminata dicendomi di non rimanere delusa se poi trovo solo cianfrusaglie di dubbio gusto, ma quando arrivo mi accorgo subito che il livello di alcuni banchi è decisamente elevato. E di fianco alle imitazioni Chanel e Gucci e a bigiotteria che sarebbe stato meglio buttare via già all’epoca, ecco alcuni articoli davvero notevoli. Il mio budget da qunado vivo sola è abbastanza scarso, quindi devo ponderare bene prima di acquistare. E per ponderare intendo riflettere tre minuti prima di tuffarmi su un banchetto delizioso per accaparrarmi una clutch originale Yves Saint Laurent in raso e velluto nero con fiocco in seta fucsia. Decisamente da me. Decisamente a buon prezzo. Decisamente un sabato migliore da adesso in poi.
















































Ed ecco la mia nuova gioia:






Che ne pensate??




Instagram

  • Non  importante che nella vita non piova mai
  • Cerco la primavera tutto lanno homesweethome homedecor homedecoration
  • Il giro del mondo attraverso i suoi mercati georgiaphoto georgiaphotography
  • Una delle cose per cui devo ringraziare di pi i
  • Ogni volta che inizio a pensare a dove andare a
  • Fuori continua a piovere? E io continuo a leggere! Questa
  • Un viaggio fai da te di 3 settimane in Caucaso
  • Quando si dice aperitivo con vista flametowers flametower skycrapers happyhourtime
  • solocosebelle del 2018 il viaggio a Hong Kong Una settimana

Archivi

  • 2018 (20)
  • 2017 (67)
  • 2016 (68)
  • 2015 (79)
  • 2014 (99)
  • 2013 (108)
  • 2012 (168)
  • 2011 (156)