Stai leggendo
LONDON: THIRD (SHOPPING) DAY, PT. 1

LONDON: THIRD (SHOPPING) DAY, PT. 1

 

Chiunque arrivi a Londra per la prima volta, oltre ad innamorarsi a prima vista, si renderà conto che, qualunque cosa uno stia cercando, qui la trova! Negozi, boutiques, mercati, artisti di strada, bancarelle, grandi magazzini, botteghe di design… qui lo shopping è un’esperienza multisensoriale, la strada è maestra di stile, le vetrine vere opere d’arte.

 

 

 

Il nostro shopping-tour parte da Oxford Street, classica via dei negozi, frequentatissima considerando che è lunedì mattina: studentesse da sole, gruppi di amiche, turisti, ragazzini, donne in carriera… Qui la prima tappa è ovviamente Topshop, che ha altri negozi sparsi per la città ma nessuno grande e fornito come questo: collezioni di giovani stilisti e celebrity (famosa quella firmata da Kate Moss), abitini impalpabili, diverse linee di bigiotteria e un interessante corner vintage. Poco dopo, ecco le vetrine-opera d’arte di Selfridges & Co., grande magazzino che fa concorrenza ad Harrod’s e dove, nonostante i grandi nomi di stilisti internazionali e la moltitudine di commessi che sembrano usciti da Vogue, ti senti la benvenuta. Puoi girare liberamente tra Tiffany e Vuitton, Hermes e Chanel (nelle boutique monomarca non sempre è così) e chiedere tranquillamente di vedere e provare qualunque cosa! Qui la follia si è impadronita di me, facendomi fare un paio di acuisti nietepopodimeno che da Chanel… ma questo è un altro post. In Oxford Street e dintorni non bisogna perdersi nemmeno UNIQLO, dove si trova un buon cachemire a prezzi accettabili, e le ballerine amate dalle socialite londinesi di French Sole (26 Brook Str.). Altri negozi presi d’assalto: Claire’s, Urban Outfiters, Dorothy Perkins, Pull & Bear, Miss Selfridge e Primark; quest’ultimo ha una coda ai camerini di circa 15 metri, quindi rinunciamo, non troppo a malicuore dato il caos incedibile.
Altri indirizzi da non perdere, spostandosi verso Piccadilly, sono Georgina Goodman per le famose scarpe “made in love”, il Dover Street Market per accaparrarsi un pezzo cult di un designer emergente e lo store della musa del punk Vivienne Westwood.

In direzione opposta invece, allontanandosi dal centro, facciamo incetta di bijoux originali a Camden Market, dove lo shopping è un rito: sbirci le bancarelle, ti immergi nel mercato coperto, mangi un piatto turco seduta su una vecchia vespa, provi un paio di Doc. Marten’s e un cappello di pelliccia.

 

 

Guarda Anche

A Carnaby Street, imperdibili le boutiques di tendenza, le scarpe di Irregular Choice al civico 35, il tempio del Lusso (con la L maiscola) Liberty (più esclusivo di Harrod’s, e ho detto tutto) e la linea di Sienna e Savannah Miller, in vendita nel loro store Twenty8Twelve.
Nella multietnica Soho, tappe irrinunciabili sono Bang Bang per il vintage (9 Berwick Str.) e Claire de Rouen Books (125 Charing Cross Rd.), dove scovare libri di moda, di fotografia e stilose riviste rare.
Nella trendy Notting Hill, il mercato di Portobello Road attira orde di turisti e di ragazze che cercano la casa di Hugh Grant, mentre al 63A di Ladbury Road non si può saltare la vetrina di Anya Hindmarch, che con la sua “I’m not a plastic bag” ha conquistato migliaia di donne da Keira Knightley in poi.

 

 

 

Anche in altre zone (ma qui servirebbe minimo una settimana per vedere tutto con calma!) ci sono indirizzi validi e sfiziosi:
– il mercato coperto Spitafields Market, dove si può fare anche wip-watching;
– i bijoux e le mostre d’arte di Tatty Devin, a Covent Garden
Speedie’s per un salto negli anni ’60 e ’70
My Sugarland per il vintage anni ’20, ’30, ’40
White Cube se amate l’arte contemporanea
Harrod’s, che nell’immenso negozio multipiano ha anche una pasticceria da perdere la testa
Annie’s Vintage, dove sono di casa Kate Moss e Sienna Miller
Quindi, qualunque cosa cerchiate, preparatevi a trovarla qui! Non a caso, Londra è una delle città dove le mode nascono ogni momento, lo stile si respira per la strada e gli stilisti emergenti hanno davvero una chance. Se qualcuno ha in programma un viaggio a Londra, spero di essere stata utile! Di sicuro appena avrò di nuovo un gruzzoletto io ci tornerò per un raid di shopping compulsivo! Alla prossima, con gli acquisti di questa giornata shopaholica!
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (17)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top