Archivi Tag: blog e blogger

VUOI APRIRE UN BLOG? ECCO 5 COSE CHE NON PUOI NON AVERE!

Recentemente mi è capitato che diverse persone mi abbiano chiesto come aprire un blog e come si svolge il mio lavoro di blogger e web content writer. Dopo aver cercato più volte di spiegare le dinamiche, ho pensato di scrivere un post che riassumesse un po’ tutti gli strumenti che uso nel mio lavoro – e che potrebbero essere utili a chi decide di aprire un blog oppure di lavorare da casa. Sì, perché oltre ad una certa fantasia e alla passione per la scrittura, occorrono anche cose molto più “terra terra” come la scelta della giusta rete internet tra le tante offerte internet casa disponibili. Vediamo quindi a livello pratico di cosa non si può fare a meno.

Aprire un blog: 5 cose che non puoi non avere!

1. UNO SPAZIO DI LAVORO ORGANIZZATO
Adesso vado in ufficio, ma quando lavoravo da casa mi sono scontrata con una cosa che non avrei mai pensato: il caos! E non parlo di una casa disordinata, ma del fatto che le cose che mi circondano nel mio spazio (foto, libri, ricordi, etc.) vanno benissimo se mi sto rilassando, ma diventano fonte di distrazione se devo lavorare. Ecco quindi che l’organizzazione della postazione di lavoro diventa fondamentale. Una scrivania spaziosa, una buona illuminazione, cancelleria ad hoc e poche distrazioni. Piuttosto, sostituite foto e magneti con una bacheca ispirazionale, a cui attaccare tutti i ritagli e gli appunti che in qualche modo vi aiutano a concentrarvi sul vostro business.

2. L’ATTREZZATURA NON È UN OPTIONAL
Attenzione: non sto dicendo che vi serva l’ultimo modello di Mac. Assolutamente no. Ma è chiaro che, se il vostro guadagno dipende da cosa scrivete o cosa fotografate, risparmiare troppo in questo ambito non è una buona idea. Mi spiego: producete solo file word? Va benissimo anche solo un tablet. Vi interessa la parte grafica? Magari un pc di qualità superiore vi offre più possibilità. Il vostro guadagno dipende anche dalle foto? Investite su una buona reflex, magari comprandola usata. È banale ma per avere buoni risultati, l’attrezzatura dovrà essere adeguata. D’altra parte, è un investimento sul vostro futuro! Un altro “ferro del mestiere”, se avete un blog, è il dominio di proprietà. Dà subito l’idea di un blog professionale.

3. CONNESSI SEMPRE E COMUNQUE
Una volta organizzata la location, acquistato il dominio e procurata l’attrezzatura di base, è fondamentale far fruttare il tutto. Come? Ma grazie alla rete, of course! La connessione, per chi apre un blog o comunque per chi lavora da casa, è fondamentale! Bisogna essere sempre reperibili, perennemente connessi e aggiornati – e possibilmente attivi sui social. Il che non vuol dire zero vita privata, anzi. Ma significa scegliere cosa di quella vita privata volete condividere con i followers per avvicinarli al vostro mondo. Il resto può rimanere in ombra, e non c’è nulla di male a spegnere il telefono se siete a cena col fidanzato, ma ammettiamolo: nel mondo digital, essere “sul pezzo” sempre può fare la differenza. Basti pensare ai topic di google o twitter, da sfruttare per parlare dei trend del momento e, quindi, essere più visibili sui canali social. Occhio quindi a scegliere l’operatore giusto quando valutate le varie offerte internet casa. E non disperate se non abitate in pieno centro a Milano o a Roma: c’è EOLO! Specializzato in internet a banda larga, EOLO utilizza la tecnologia via radio per portare internet ad alta velocità anche nelle zone più remote del Nord e Centro Italia, contrariamente a molti competitor che si concentrano solo sulle grandi città. Consultate le sue offerte internet casa, io ho trovato così l’offerta perfetta per la mia attività di blogging.

4. PROFESSIONALITA’ IS THE NEW BLACK
Questa mi sembra un’ovvietà ma avendo a che fare con diverse persone anche dall’altro lato della barricata, per lavoro, mi rendo conto che per molti ancora non lo è. Mail di richieste di collaborazione scritte in pessimo italiano, blog con foto sgranate e buie, profili Instagram con followers palesemente comprati, mancanza di rispetto delle scadenze… ecco, anche no. Se volete fare una cosa, fatela bene. O almeno al meglio delle vostre possibilità.

5. NON SI FINISCE MAI DI IMPARARE
Ormai di blog ce ne sono tantissimi. Come distinguersi? Scegliendo un argomento che vi sta davvero a cuore: risulterete più autentici. Magari non avrete milioni di followers, ma quelli che avrete vi seguiranno perché siete VOI. E su una cosa mi sento di insistere (a furia di sbagliare, si impara!): aggiornatevi in continuazione. C’è sempre da migliorarsi, soprattutto in un mondo come quello digital. Corsi di formazione, webinar, TED, ma anche seguire con l’occhio clinico chi vi piace per vedere (NON per copiare) come si muove in determinati ambiti. E sfruttate tutti i tool gratuiti, dalle app ai tutorial online… non c’è che l’imbarazzo della scelta, soprattutto all’inizio. Poi, se il blog diventa il vostro lavoro primario, o comunque è il vostro obiettivo, mettete in conto anche qualche investimento per la formazione su internet da casa. Alla lunga, paga.

TREND: VELLUTO

Nonostante nei negozi inizino ad apparire top di voile e gonnelline di pizzo, le temperature sono ancora rigide e sarà così ancora per parecchie settimane. Quindi c’è ancora tempo per sfoggiare un capo in uno dei materiali più trendy della stagione, il velluto.  Ammetto che all’inizio non sempre mi convinceva, ma su scarpe, borse e qualche capo spalla mi piace sempre di più. E allora per l’ultimo giro di saldi che velluto sia: un bel paio di stivali scamosciati, oppure di decolletè con i laccetti, o ancora una bella borsa in un colore shock… la caccia è aperta! Come abbinarlo? A parer mio in tre modi:

  • con un look minimal: in questo modo il focus sarà tutto sul pezzo forte!
  • ton sur ton: un gioco di tessuti a contrasto ma sulle stesse tonalità di colore. Raffinato.
  • con un look glam: abbinandolo a stelle, colori, lustrini e altri tessuti preziosi. Occhio solo a non strafare!

Vi lascio la mia gallery d’ispirazione e vi chiedo: a voi piace?

ig2bstars

gmg-otk-navy-boots-1009656_fotor_collage

suede-shoes

cpertina

velluto

velluto2

veludo-3

 

5

copertina

“Per quello che vale non è mai troppo tardi, o nel mio caso troppo presto, per essere quello che vuoi essere. Non c’è limite di tempo, comincia quando vuoi; puoi cambiare o rimanere come sei, non esiste una regola in questo…. possiamo vivere ogni cosa al meglio o al peggio, spero che tu viva tutto al meglio, spero che tu possa vedere cose sorprendenti, spero che tu possa avere emozioni sempre nuove, spero che tu possa incontrare gente con punti di vista diversi, spero che tu possa essere orgogliosa della tua vita, e se ti accorgi di non esserlo, spero che tu trovi la forza di ricominciare da zero”

5 anni di “Audrey in Wonderland”. E questo è l’augurio che mi faccio. Di diventare la persona che volevo essere. Ogni piccolo passo fatto in questi 5 anni è passato, almeno in parte, da qui. Ho rivoluzionato la mia vita, cambiato 4 case, visitato più di 10 paesi nuovi in 4 continenti e imparato a camminare da sola. Ho ricominciato da zero almeno 5 volte – e chissà quante altre volte lo dovrò fare – ma oggi quel numero 5 ha solo il sapore dolce di un compleanno e, al limite, di una scia di profumo Chanel….

13348548493_2d7be1ecc1_o_Fotor_Collage

 

 

 

HOW TO WEAR # 4 – CAPPE E MANTELLE (DA COMPRARE IN SALDO….)

cappe-e--mantelle

Mai come quest’inverno cappe e mantelle escono finalmente dall’armadio per avvolgerci in morbidi e caldissimi abbracci. Vera e proprio alternativa al cappotto, la cappa si è vista sulle passerelle e addosso alle blogger più stilose. Anche le mantelle non sono da meno e già da diverse settimane proteggono dal freddo it girl e modaiole di tutto il mondo. E’ il momento giusto per un investimento in questa direzione, complici anche i saldi di gennaio: il mio personale consiglio è di prendere un modello che vi piace senza svenarvi… così se l’anno prossimo saranno già out almeno non avrete speso troppo. I capispalla particolari infatti spesso hanno un periodo di gloria seguito da un altrettanto netto abbandono in favore di qualche nuova tendenza del momento. Per quest’anno comunque, poche le regole per essere sempre chic:

– attenzione alle proporzioni: se avete paura di infagottarvi troppo, lasciate perdere la mantella e optate per una cappa super slim che segna la figura senza appesantirla.

– attenzione ai colori: quelle a quadroni colorate lasciamole a Gisele e prediligiamo una tinta unita sobria nei toni del bosco o della notte oppure nello chichissimo cammello. 

– regola base valida sempre: con un capo spalla importante, smorziamo i toni del resto dell’outfit. Less is more.

– un tocco da diva d’altri tempi si può dare facilmente con una spilla vintage o con un paio di stilosissimi guanti sopra al gomito.

– cosa mettere sotto? un pull girocollo o un dolcevita in caso di freddo polare sono le soluzioni ideali. Eviterei di aggiungere strati con delle maxi sciarpe

– gonna o pantaloni? Dipende. Con le gonne si può giocare con le lunghezze, dalla mini alla longuette tutto è permesso (per scegliere, diciamo che regolarsi in base al proprio fisico è sempre buona norma). Con i pantaloni, se non siete alte 2 metri prediligete un taglio slim che slanci la gamba. 

– super chic la versione ton sur ton con un abitino sotto. In pratica una rivisitazione moderna e glam del classico tailleur. 

E voi che ne dite? Vi siete già armate di… cappa e mantella?

Supermodel Karlie Kloss on a photoshoot in Soho, in New York. 6 May 2015.  7 May 2015. Please byline: Vantagenews.co.uk

2f394620f2839c0f92c663424273d86b

6d6d700a0c8ddfea01ce003f9cbb5355

e82c156bfff96f4682a6da1b58d26b49

over-the-knee-cuissardes-stivali-sopra-al-ginocchio-4

3fd9421f4fe9d90dd95edfc1c7787dde

366c1669dcdd274a15ee45eab55ed519

844c18a7f5bfda8a591dd6e6807b65ab

0c5359e6de7e29209f8a9722d8a1f442

116ed34098c22c0cebc8c3502bc0978b

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

CAMEL

camel

Ogni fashionista che si rispetti lo sa: il cappotto cammello è uno dei must have da avere obbligatoriamente nell’armadio per un guardaroba di classe. Si tratta infatti di un evergreen, uno di quei capi senza tempo che, come il little black dress, va scelto con particolare cura perchè ci accompagnerà per tutta la vita. Un capo spalla su cui investire qualche soldino, prediligendo linee classiche e pulite e un taglio sartoriale in modo da mettersi al riparo da corsi e ricorsi della moda e renderlo davvero un passepartout. Ecco quindi una gallery e qualche consiglio per gli acquisti (o gli abbinamenti) in modo da sceglierlo con stile e indossarlo con classe: enjoy! 

REGOLE BASE: 

– il cammello è molto versatile: con il panna è bon ton, con i neutri è chic, con il jeans è glam e con la pelle è nuovo 

– l’abbinamento vincente? coat cammello e scarpa leopardata 

– con una nuance del genere, occhio al trucco: perfetto il nude oppure i colori decisi. Niente mezze misure o toni pastellosi 

– anche con i gioielli si può spaziare: un orologio in oro rosa, un paio di orecchini d’oro giallo o un girocollo di perle sono abbinamenti con cui si va sul sicuro 

– per borse e scarpe, perfetto il cuoio nei suoi toni più caldi e scuri per un contrasto raffinatissimo 

– dalla scollatura del cappotto cammello fuoriescono benissimo il dolcevita di cachemire nero, la camicia bianca o anche, per un tocco glam, un pull con fili di lurex dorato 

– attenzione al taglio e alla lunghezza del cappotto: in generale, più siete basse più gli orli si devono accorciare 

– per la sciarpa, un grande classico è, ca va sans dire, la Burberry ton su ton

– invece dell’abbinamento con il classico nero, provate il bordeaux

– smorzate l’allure bon ton con abbinamenti a contrasto: sneakers e beanie se portati con disinvoltura stanno benissimo

E voi che ne pensate? Avete già trovato il vostro cappotto cammello del cuore? 

7a5f05644780b2a97a36369788bb891f

7f765e33726c473451464143eaa7feae

8ee5c8744701faa5410128113536aaa9

42b4babd76b372ee62c50bdb79041637

653b3c2b73a311ec4f49e16a85b6ff61

955f97a3b2b88a27e4926cb748962cb3 (1)

2814f35fc4865c7662c4d328540747c0

9415d07c70752e20d78c45749305efd4

afa683232dae4f73b2ce856e20b24309

b348d1ac2b69ef0d8905cfea46fa18dd

e42fbd8ea1b77c8d46c3d6fd590d616a

ea1631cc93c70dcec9d84de205f38eb7

f228ed44b8c0b921341db6dda10054aa

CAMEL-COAT-TREND-2015-OUTFIT-IDEAS-013-890x1335

Instagram

  • Una delle cose per cui devo ringraziare di pi i
  • Ogni volta che inizio a pensare a dove andare a
  • Fuori continua a piovere? E io continuo a leggere! Questa
  • Un viaggio fai da te di 3 settimane in Caucaso
  • Quando si dice aperitivo con vista flametowers flametower skycrapers happyhourtime
  • solocosebelle del 2018 il viaggio a Hong Kong Una settimana
  • Un strada color arcobaleno per ricordare tutta la strada che
  • I colori dellIndia A volte mi mancano cos tanto che
  • Adoro Adoro le casette colorate del centro storico di Stoccolma

Archivi

  • 2018 (20)
  • 2017 (67)
  • 2016 (68)
  • 2015 (79)
  • 2014 (99)
  • 2013 (108)
  • 2012 (168)
  • 2011 (156)