Archivi mensili: marzo 2011

SHOPPING: NEW ROMANTIC





Ecco un breve post dedicato al mio recente shopping: in realtà le spese folli risalgono a prima dell’apertura delle mostre, momento topico che ha segnato la svolta della mia vita, ovvero la frattura insanabile “vita normale” VS “vita solo lavoro”. Da allora non metto piede in un negozio nemmeno per comprarmi il pranzo, devo dire che l’idea era di approfittarne e risparmiare, ovviamente non è così perchè cmq un po’ di tempo per lo shopping online me lo sono ritagliato (vedrete presto i frutti) e quindi ora sono pure senza soldi ma con mooolti vestiti in più!
La prima parte dello shopping è tutta incentrata sul new romantic, grazie a fiocchi, pizzi, ruches e fiori.  



T-shirt ProMod con fiocco e figure stilizzate che ricordano molto gli schizzi degli stilisti





T-shirt ProMod di voile





T-shirt ProMod in pizzo





Collana Bijoux Brigitte




Collane Stradivarius





Collana Stradivarius con fiocco in pizzo

 









IL BAULE DELLA NONNA: VINTAGE CHANEL






Non so se ve lo ricordate, ma avevo ancora un bottone Chanel originale da utilizzare per creare un bijoux personalizzato; dopo molte indecisioni, ho pensato a due varianti per utilizzarlo riattualizzandolo e qui vi propongo la prima. L’ho infatti inserito su due collane di perle di diversa misura e grandezza, citando comunque uno dei materiali preferiti di Coco, e l’ho lasciato un po’ laterale, per renderlo diverso da un semplice ciondolo. Che ne pensate??












E a proposito di Coco Chanel, guardate che superchicca ho scovato online:




Trovate queste meraviglie sull’eclettico blog SCACCO ALLE REGINE, gestito da una ragazza creativa e deliziosa!!

I BELIEVE…..





“Oggi ho avuto una discussione con un mio amico. Lui è uno di quelli bravi: bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere. Lui dice che se uno non crede in certe cose non crede in niente. Beh, non è vero: anch’ io credo. Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei riff di Keith Richards; credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l’affitto ogni primo del mese; credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi; credo che un’Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa; credo che non sia tutto qua, però, prima di credere in qualcos’altro bisogna fare i conti con quello che c’è qua, e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche dio; credo che semmai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con 300.000£ al mese, però credo anche che se non leccherò culi come fa il mio caporeparto difficilmente cambieranno le cose; credo che c’ho un buco grosso dentro ma anche che il rock’n roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro e le stronzate con gli amici, beh, ogni tanto questo buco me lo riempiono; credo che la voglia di scappare da un paese con 20.000 abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx; credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri. Credo che per credere, in certi momenti, ti serve molta energia….”


Oggi un post diverso: ispirandomi ad uno dei miei film preferiti, visto recentemente, mi sono messa a riflettere sulle cose in cui credo, sui miei punti fermi (soprattutto adesso che sto vivendo un periodo un po’ confuso). Ognuno di noi ha dei valori che gli condizionano, volente o nolente, l’esistenza: si va dalle cose frivole, tipo credere al potere adrenalinico di un bel vestito nuovo, a quelle più profonde, tipo credere nell’amicizia uomo-donna tanto per fare un esempio.

Ecco dunque in cosa credo io:

1. CREDO SIA GIUSTO “GIOCARE IN BORSA”, ALMENO OGNI TANTO




“Un uomo che ti regala una borsa è speciale. Un uomo che ti regala una Birkin è il principe azzurro”
GG



2. CREDO IN COCO CHANEL




“La moda passa, lo stile resta”
COCO



3. CREDO NEI VECCHI FILM




“Ho sognato la bellezza per lo più a occhi aperti. Ho sognato di diventare tanto bella da far voltare le persone che mi vedevano passare. (…)
Quando ero piccola, nessuno mi diceva mai che ero carina; bisognerebbe dirlo a tutte le ragazzine, anche se non lo sono”.
MARILYN MONROE




4. CREDO CHE L’ONESTA’ PAGHI SEMPRE, NON HO ANCORA RICEVUTO MOLTE CONFERME IN MERITO…. MA IO CI CREDO




“Io non perdo la speranza di una società più giusta ed onesta, in grado di costruire un’Italia più giusta ed onesta”.
ROBERTO SAVIANO



5. CREDO CHE NIENTE UNISCA TANTO QUANTO LA MUSICA



“Suonavamo perchè l’Oceano è grande, e fa paura, suonavamo perchè la gente non sentisse passare il tempo, e si dimenticasse dov’era, e chi era. Suonavamo per farli ballare, perchè se balli non puoi morire, e ti senti Dio. E suonavamo il ragtime, perchè è la musica su cui Dio balla, quando nessuno lo vede.”
ALESSANDRO BARICCO, NOVECENTO




6. CREDO CHE I MIEI GENITORI SIANO TRA LE PERSONE MIGLIORI CHE CONOSCO




“Se hai bisogno chiama a qualunque ora”
MIA MAMMA




7. CREDO CHE LA VITA SIA UN VIAGGIO, E SOLO VIAGGIANDO LA PUOI VIVERE APPIENO




“Il viaggio non soltanto allarga la mente: le dà forma”.
BRUCE CHATWIN 



8. CREDO CHE LA CULTURA CI SALVERA’



“La cultura ha la virtù di abbellire un volto più che il trucco e i cosmetici”.
JEAN BOUSQUET




9. CREDO CHE L’IRONIA MI SALVERA’




“Immagino che la felicità sia la cosa che si desidera di più per gli amici, che si voglia che trovino persone che li aiutino a ridere”.
HEATER COCHRAN




10. CREDO CHE I PRIMI A DOVER CREDERE IN NOI STESSI SIAMO NOI, ALTRIMENTI SCORDIAMOCI CHE LO FACCIANO GLI ALTRI




“Colui che conosce il vero nome di un uomo, tiene la sua vita nelle sue mani. Così a Ged che aveva perso la fiducia in se stesso, Vetch aveva offerto quel dono che solo un amico può offrire: la prova di una profonda e incrollabile fiducia”.
U.LE GUIN, IL MAGO




11. CREDO NELLE COCCOLE




“L’amore e l’arte non abbracciano ciò che è bello, ma ciò che proprio grazie al loro abbraccio diventa bello”.
KARL KRAU 



12. CREDO CHE GLI ANIMALI SIANO MEGLIO DI MOLTI UOMINI



“La civiltà di un popolo si vede da come tratta i suoi animali”
GANDHI




13. CREDO NELL’AMICIZIA



“Laggiù, in sala macchine, quella notte, Novecento e io diventammo amici. Per la pelle. E per sempre. Passammo tutto il tempo a contare quanto poteva fare in dollari tutto quello che avevamo rotto. E più il conto saliva, più ridevamo. E se io ci ripenso, mi sembra che era quella cosa lì, essere felici.”
ALESSANDRO BARICCO, NOVECENTO




14. CREDO NELL’AMORE




“Se non penserò all’amore, non sarò niente”
PAULO COELHO

“Le relazioni sono la religione degli anni 90? (…) Fede ce l’ho, fede in me stessa, fede che un giorno incontrerò qualcuno che sono io quella giusta”
CARRIE (SATC)



E VOI IN COSA CREDETE?

VIAGGI & BIJOUX: ISTANBUL pt. 1





Secondo appuntamento con questa rubrica che mi sono inventata appena ho aperto il blog, dato che quando viaggio spendo gran parte dei miei soldi in accessori che una volta a casa mi permettono di personalizzare qualsiasi outfit in maniera inedita. A costo di mangiare al Mc molto spesso, anche se ovviamente provo tutte le specialità locali, di bijoux faccio proprio incetta senza (quasi) badare a spese!
Dato che in primavera Istanbul è stupenda, ho pensato di invogliarvi a farci una puntatina mostrandovi alcune delle meraviglie che ho comprato, diventando tra l’altro una vera professionista della contrattazione, e alcune foto che ho fatto.

















E questi sono solo alcuni degli orecchini! Quelli della seconda/terza foto sono da poco, costavano veramente nulla! Gli altri sono un po’ più preziosi e ci tengo tantissimo non tanto per il valore quanto per il ricordo!


























































MY WISHLIST: YVONE CHRISTA EARINGS





Avendo accumulato qualcosa come 80 ore di straordinario, sto compilando una WL moooolto lunga perchè ho intenzione di darmi allo shopping pazzo appena arriva lo stipendio! Uno dei miei desideri modaioli è un paio di orecchini scenografici di YVONE CHRISTA: voi li conoscete? 

E’ un marchio nato a Los Angeles nel 1991 dalla proficua collaborazione tra Yvonne Clamf e Christina Soderstrom, due designers svedesi con alle spalle esperienza di moda e design.


Tutti i gioielli sono realizzati rigorosamente a mano seguendo l’antica tecnica artigianale della filigrana veneziana. Il materiale di partenza è l’argento, mixato a pietre dure, perle, cristalli.

Le due designers sono talmente apprezzate che hanno realizzato due collezioni particolari, una esposta e venduta al National Swedish Museom of Art di Stoccolma e l’altra alla National Gallery of Art di Washington.

Che ne pensate di questi orecchini? Io li adoro e non saprei proprio quale scegliere!
 
















Instagram

  • Adoro viaggiare Non potendo partire spesso quanto vorrei ho imparato
  • Oggi cos con il corpo sono al lavoro e con
  • Blue Christmas  e anche un po pink waitingforchristmas christmas
  • A Torino siamo pronti  lucidartista waitingforchristmas christmas christmasdecor viapo
  • Cose belle di questo periodo tornare a casa a piedi
  • Buonanotte cos con la bellezza dellattesa Perch non voglio mai
  • A Torino siamo pronti il countdown  iniziato  waitingforchristmas
  • Upside down amarapura myanmar myanmarlove sunriselight sunrisepics sunrises sunriser
  • Posti e attimi del cuore lalba a Bagan Mi basta

Archivi

  • 2018 (23)
  • 2017 (67)
  • 2016 (68)
  • 2015 (79)
  • 2014 (99)
  • 2013 (108)
  • 2012 (168)
  • 2011 (156)