Stai leggendo
FUGA ROMANTICA: COSA FARE A FIRENZE IN UN WEEKEND

FUGA ROMANTICA: COSA FARE A FIRENZE IN UN WEEKEND

firenze in un weekend

Chi mi conosce lo sa: ogni scusa è buona per organizzare qualche giorno lontano da casa. Che sia San Valentino, il mio compleanno o anche solo un giorno di ferie inaspettato, io sono sempre pronta a partire e ad esplorare posti nuovi. E quando i giorni sono solo un paio, perché magari si tratta di un normalissimo fine settimana? Mi concentro sulla nostra splendida Italia e parto comunque! Ecco quindi cosa fare a Firenze in un weekend secondo me – e il mio compagno di viaggio, grande appassionato del capoluogo toscano e di… Fiorentina!

Come arrivare a Firenze e dove alloggiare

Firenze è in una posizione privilegiata per noi italiani, perché – isolani a parte – quasi tutti noi possiamo raggiungerla comodamente in treno o in bus. Io personalmente mi trovo benissimo con entrambi i mezzi di trasporto e scelgo di volta in volta in base al prezzo più conveniente che riesco a trovare.

Per un hotel a Firenze, una vera garanzia è Best Western: i loro alberghi sono sempre perfetti per chi desidera una soluzione elegante e comoda, per di più con un’ottima colazione inclusa. Per noi questa catena è sempre sinonimo di un’ottima qualità prezzo, e apprezziamo le stanze ampie e luminose, oltre che dotate di tutti i comfort.

weekend a firenze 1

Cosa fare a Firenze in un weekend

Quando non c’è tantissimo tempo, la prima cosa che io consiglio sempre di fare è una bella passeggiata per immergersi nello stile della città. Partite dalla stupefacente Piazza del Duomo, con la Cattedrale, il Battistero di San Giovanni e il Campanile di Giotto. Se volete entrare, fate il biglietto unico, possibilmente online perché Firenze è piena di turisti tutto l’anno e bisogna arrivarci già preparati. Da qui, mappa alla mano, spostatevi verso Piazza della Signoria, per ammirare Palazzo Vecchio, le meravigliose statue della Loggia dei Lanzi e la fontana del Nettuno. Qui potrete anche decidere se dedicare del tempo alla prestigiosa Galleria degli Uffizi (imperdibile secondo me!) o se riservarla ad una seconda visita più approfondita.

Da qui, proseguite verso l’Arno e attraversate il pittoresco Ponte Vecchio per raggiungere l’altra riva (e magari fare un po’ di shopping in gioielleria nel frattempo!). Una curiosità: sapevate che un tempo, dove oggi ci sono botteghe orafe, c’erano delle macellerie?! Furono i Medici a ordinare la modifica.

Sull’altra sponda del fiume, fate un giro a Palazzo Pitti (qui, se avete tempo, vi segnalo il Museo della Moda e del Costume) e poi puntate verso il Giardino di Boboli, e poi ancora salite a piedi o in bus verso Piazzale Michelangelo, da cui si gode di una bellissima vista sulla città. Fate in modo di trovarvi in zona al tramonto e scattate una bella foto ricordo.

E se dopo il tour volete bere qualcosa, eccovi il posto giusto: Firenze Birra (Via dei Sette Santi 19R), il primo beershop dell’area fiorentina che propone oltre 400 etichette di birre artigianali provenienti da tutto il mondo. La cosa carina? C’è anche una biblioteca birraria all’interno!

Per il secondo giorno, potete partire dalla Chiesa di Santa Maria Novella, altro must have di ogni gita a Firenze che si rispetti. Dedicate qualche minuto anche alla Cappella, affrescata dal Ghirlandaio. Come seconda tappa vi proporrei la Galleria dell’Accademia, per vedere dal vivo l’originale del David di Michelangelo: in pratica, la perfezione! Usciti dal Museo, tornate indietro di qualche metro e concedetevi un’esperienza very local: assaggiare la tradizionale fiorentina! Noi vi consigliamo la Trattoria Mario (Via Rosina 2R): ambiente gioviale e informale, rapporto qualità prezzo strepitoso e una fiorentina da leccarsi i baffi… anzi, LA fiorentina da leccarsi i baffi! NB: non accettano prenotazioni, quindi mettete in conto qualche minuto di attesa, e non sognatevi di chiedere la bistecca ben cotta 😉 Buona anche la ribollita.

Dopo pranzo, dirigetevi verso Piazza della Repubblica, poi andate verso la Casa di Dante (che per me ha un valore affettivo anche solo vista da fuori) e poi fate una tappa a Santa Croce.

Infine, se prima di partire volete concedervi un’altra birra, il mio compagno di viaggio appassionato della materia vi consiglia BrewDog Firenze, per l’ampia scelta e l’ottima qualità. Poi, fosse per lui, dovremmo metterci anche a parlare di Fiorentina (la squadra, non la bistecca), ma essendo io juventina direi che non è il caso 😉 Entrambi però speriamo che i consigli su cosa fare a Firenze in un weekend vi siano utili per organizzare al meglio la vostra visita e vi auguriamo una splendida fuga toscana!

weekend a firenze 2

weekend a firenze 3

Guarda Anche
picnic in vigna 01

weekend a firenze 4

firenze in un weekend 2

* Post in collaborazione con Best Western

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top