paris

15 euro un Torino/Parigi. Andata e ritorno. Potevo forse dire di no? Tempo di vedere l’offerta e 10 minuti dopo avevo il biglietto in mano. Sono stata a Parigi diverse volte ma dall’ultima era passato un bel po’: immaginate quindi il mio entusiasmo nel poterci finalmente ritornare. Aggiungeteci che ci vive una carissima amica, che è stata anche così cara da ospitarmi, ed eccomi lì, di domenica sera, ad approdare alla Gare de Lyon con il mio zainetto, la macchina fotografica e la vecchia guida di mio papà. In testa tanti piani per sfruttare al minimo il poco tempo a disposizione e nel cuore un’emozione fortissima. Aveva proprio ragione Audrey Hepburn: Parigi è sempre una buona idea. E quello che oggi condivido con voi è il diario fotografico di quelle ore trascorse a camminare nella Ville Lumière, sola ma felice. A ripensare a quel primo viaggio in aereo a 8 anni, quando con la mia famiglia ho trascorso qui una manciata di giorni bellissimi. Chissà, forse è stato proprio allora che ho capito che da grande avrei voluto fare, in primis, la viaggiatrice. Che poi debba farlo nei ritagli di tempo è solo un piccolo, trascurabile, dettaglio.

PS: i miei tornano a Parigi spessissimo. Io invece ho sempre pensato che il bello della vita fosse vedere ogni volta posti nuovi. Ma stavolta, attraversando il Pont Neuf pochi minuti prima del tramonto, ho capito perchè ogni tanto è così bello regalarsi una passeggiata a Parigi. Ancora una volta, avevano ragione loro. 

IMG_4500

IMG_4296

IMG_4302

IMG_4309

IMG_4313

IMG_4319

IMG_4321

IMG_4328

IMG_4336

IMG_4485

IMG_4505

IMG_4568