Stai leggendo
WHAT’S IN MY BAG?

WHAT’S IN MY BAG?

Okkei, non sono originale. E’ un post già visto su decine di blog. Ma in realtà a me è venuta voglia di scriverlo dopo aver visto la geniale mostra proposta dall’artista concettuale germanico Hans Peter Feldmann questa primavera alla Serpentine Gallery di Londra: un’intera installazione dedicata al contenuto della borsa delle donne. Fin da quando era bambino e vedeva la mamma con la propria bag, scoprirne il contenuto era diventato per Hans una vera e propria ossessione, al punto da pagare ben 500 euro, molti anni dopo, ad alcune ragazze per, letteralmente, sbirciare nelle loro vite svuotando le loro borse. Esponendo il contenuto, of course. E svelando così a centinaia di persone (leggi: uomini) uno dei più grandi misteri femminili, secondo solo all’incognita del perchè quando una donna ti dice “non ho niente” in realtà vorrebbe prenderti a bastonate 😉
PS: Hans, per farti sbirciare nella mia Miu Miu mi accontentavo della metà dei soldi. Pensaci, la prossima volta.
Borsa Miu Miu
Portafoglio Emilio Pucci
Portaeuro a cuore Gucci
Chiavi di casa e dell’ufficio
Passaporto e documenti
Iphone (e di solito anche caricabatterie,
qui probabilmente era una delle tante volte in cui lo perdo)
Vecchi biglietti di cinema, autobus, coinquilini (per l’occasione i vecchi scontrini sono stati rigorosamente buttati, ma non significa che non ci fossero o non ce ne siano già di nuovi)
Profumo (attualmente “Frutto della Passione” by L’Erbolario)
Crema corpo/mani (attualmente “Hypnotic Poison” by Dior)
Gloss vari e minimascara Chanel per le “emergenze”
Libro del momento
Riviste varie
Moleskine “agenda della moda”

 

Guarda Anche

Dedicato a chi ancora pensa che, per una donna, 
o la borsa o la vita” sia una scelta scontata 😉
E voi da cosa non vi separate mai?
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (18)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio