Stai leggendo
VIETNAM DIARY # 6 – HANOI

VIETNAM DIARY # 6 – HANOI

 

Hanoi è la capitale politica  e culturale del Vietnam; città di stampo coloniale con un Quartiere Vecchio elegante e decadente allo stesso tempo, ci accoglie con un bel sole e diventa la nostra base per gli ultimi 10/12 giorni di viaggio. Con l’hotel (HANOI LEGACY) siamo fortunati perchè ci assegnano per soli 40 euro a notte in due l’attico: una stanza all’ultimo piano con tanto di vista sulla città, oltre a un letto enorme, un idromassaggio e un delizioso salottino da cui sbirciare la vita vietnamita da un punto privilegiato. Immediatamente decidiamo di utilizzare questo posto come base per visitare il nord del paese attraverso escursioni ad hoc e lo abbandoniamo solo per i due giorni in cui visitiamo la spettacolare Baia di Halong (next post). 
Ad Hanoi basta passeggiare per le vie del Quartiere Vecchio per scoprire angoli caratteristici e interessanti ma i bravi turisti non si possono comunque perdere:
– la prigione di Hoa La, diventata il “Grand Hotel” degli Americani durante la Guerra del Vietnam
– il Museo Etnologico, che spiega benissimo come le decine di etnie presenti in Vietnam riescano a convivere pacificamente
– il Tempio della Letteratura, considerata la più antica università del mondo
– Ho Hoan Kiem lake (il Lago della Spada Restituita) con la popolare Torre della Tartaruga
– il Mausoleo di Ho Chi Min (anche solo dall’esterno) e il relativo museo, interessante e ben allestito. Nella stessa zona ci sono anche la Casa di Ho Chi Min e la Pagoda con un Solo Pilastro. 
 
Si possono invece perdere senza rimpianti:
– lo spettacolo di marionette sull’acqua, molto pubblicizzato ma anche sopravvalutato secondo me
– il Museo di Storia, che in realtà non è brutto ma sembra un po’ un accumulo di roba senza un vero contesto in cui inserire i reperti 
 
AUDREY TRAVEL TIPS
– per una cena da superchef a prezzi che in Italia ce li sogniamo ma con il gusto vietnamita, andate da GREEN TANGERINE (circa 40 euro a persona vino incluso). Cibo gourmet molto buono e locale raffinatissimo. 
– per lo shopping evitate le bancarelle delle vie principali, cariche di paccottiglia, ma addentratevi nei vicoli più stretti; qui con un po’ di pazienza troverete boutique e negozi di artigianato di qualità decisamente superiore. 
– un ultimo consiglio: le escursione prenotate dagli hotel danno un po’ di sicurezza sulla qualità ma hanno un costo di circa il doppio rispetto alle agenzie più o meno ufficiali che si trovano ovunque in città. Valutate al momento e chiedete consiglio ad altri ospiti del vostro hotel.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Guarda Anche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PS: TROVATE COME SEMPRE AUDREYinWONDERLAND E LE SUE AVVENTURE ANCHE QUI:
 
 
VI ASPETTO!!
 
Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (8)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top