Stai leggendo
LE REGOLE DEL SORRISO PERFETTO

LE REGOLE DEL SORRISO PERFETTO

Di cosa, nel corso di una giornata, non potreste proprio fare a meno? Ci pensavo l’altro giorno, quando ho dimenticato il portafoglio a casa, e mi sono resa conto che c’è una cosa che, in qualunque situazione, mi salva sempre e comunque: il sorriso. Pensateci: quando conosciamo una persona nuova, quando affrontiamo un colloquio di lavoro, quando dobbiamo scusarci per qualche dimenticanza (ehm…), quando vogliamo chiedere un favore oppure ringraziare per qualcosa: in tutti questi casi, come prima cosa sorridiamo. E allora, visto che sorridiamo così spesso, mi sono chiesta: quali sono le regole del sorriso perfetto? Ecco le mie:

1. UNA CORRETTA IGIENE ORALE
Sembra scontato, ma non lo è. L’igiene orale non vuol dire semplicemente lavarsi i denti prima di andare a dormire. Anzi. Ecco alcuni accorgimenti di cui tenere conto:
– gli spazzolini non sono tutti uguali: grazie alle moderne tecnologie, oggi possiamo utilizzare il meglio della tecnica e dell’innovazione. Il mio dentista mi ha consigliato di rivolgermi sempre a brand leader del settore, per non avere brutte sorprese, e io ho scelto Philips. Gli ultimi spazzolini elettrici sono una potenza: grazie alla tecnologia Sonicare, effettuano 5 tipi di movimento diversi e rimuovono la placca fino a 7 volte di più di uno spazzolino manuale.
– anche il cibo fa la sua parte: ok, una dieta equilibrata fa miracoli quasi per tutto, ma quando si parla di igiene orale davvero l’alimentazione può fare la differenza. Che non vuol dire solo evitare gli zuccheri ma anche, per esempio, aspettare 20 minuti prima di lavare i denti dopo aver bevuto bevande frizzanti che, per via dell’acidità, corrodono lo smalto.
cogli l’attimo! Ovvero: programmate la pulizia dei denti 2 volte l’anno, fate controlli periodici dal dentista senza aspettare di sentire qualche fastidio e preparatevi una piccola trousse con spazzolino/dentifricio, filo interdentale e colluttorio “flash” per non saltare mai una sessione di igiene orale – neppure in viaggio!

sorriso perfetto

2. LABBRA A PROVA DI KISS
– scrub, maschere & co. Le labbra sono la cornice del sorriso, quindi qualche attenzione extra è un must. Una volta alla settimana, fate uno scrub delicato per eliminare le cellule morte e, subito dopo (quando appunto sono più ricettive) applicate una maschera idratante specifica. Ormai se ne trovano tantissime anche low cost.
– il rossetto perfetto esiste(?). Secondo me, sì. Provate varie nuance nella grande distribuzione, grazie ai tester, e quando trovate la vostra sfumatura della vita cercate il colore più simile tra le linee dei brand che preferite.
– non dimenticate mai di struccare con cura anche le labbra la sera e di applicare, prima di dormire, un balsamo extra nutriente che ripari le piccole fessurazioni mentre dormite: minimo sforzo, massima resa!

sorriso perfetto_labbra

3. ENTRATE NEL MOOD.
Sì, anche l’atteggiamento conta. Un sorriso di circostanza non arriva agli occhi e chi lo riceve, la maggior parte delle volte, se ne accorge. Inoltre, essere ben disposti nei confronti della vita e gioire delle piccole cose (tipo che oggi c’è il sole e sembra primavera) aiuta a sorridere più spesso e con maggior naturalezza. Mai sentito il detto “sorridi che la vita ti sorride”? Ecco, provare non costa nulla. E comunque, è scientificamente provato che un atteggiamento positivo nei confronti della vita, a volte, aiuta ad attrarre persone e cose positive. Quindi… HAPPY SMILE A TUTTI!

Guarda Anche

Post in collaborazione con Philips

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (2)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top