Stai leggendo
BOOKS FOR BREAKFAST #23 – LA STAGIONE DEGLI INNOCENTI

BOOKS FOR BREAKFAST #23 – LA STAGIONE DEGLI INNOCENTI

LA STAGIONE DEGLI INNOCENTI

S. Bjork

Longanesi 

Finalmente un giallo che ti avvinghia alle pagine! La trama è intrigante: nel folto di una foresta norvegese immersa nel silenzio, un uomo a spasso col cane scopre il corpo di una bambina impiccata a un albero con al collo un cartello con scritto “io viaggio da sola”. La gravità del crimine spinge la polizia di Oslo a riaprire una speciale unità investigativa, la più efficace ma anche la più irregolare, e a richiamare in servizio il veterano Holger Munch. Sovrappeso, divorziato, solitario e appassionato di enigmi, Munch è un uomo all’apparenza gioviale che però dentro di sé nasconde un abisso. Ma è anche il secondo miglior investigatore della polizia norvegese. Il migliore in assoluto è la sua collaboratrice, Mia Krüger, e Munch sa di aver bisogno di lei per venire a capo di quel terribile enigma. Ma deve riuscire a convincerla a tornare in azione. Mia infatti sta attraversando il momento peggiore della sua vita. Eppure, anche nella più cupa disperazione, niente può fermare le sue capacità di intuizione. È lei a cogliere l’indizio che era sotto gli occhi di tutti e che nessuno ha visto, il segno più terrificante lasciato dal killer. Un segno che non lascia spazio a dubbi: questa vittima è soltanto la prima di una lunga serie. Solo Mia e Holger possono impedire che la fine dell’inverno diventi una strage di innocenti, soltanto loro possono fermare una mano omicida che presto colpirà molto molto vicino…

Guarda Anche

Ho adorato questo giallo fin dalle prima righe. Adoro la capacità, tipica degli scrittori norvegesi, di coinvolgerti fin dall’inizio sia con personaggi ben caratterizzati, anche se sono solo di sfondo, sia con atmosfere tratteggiate perfettamente. La storia è cruda ma appassionante: si soffre per gli omicidi di bambine innocenti e si segue con trepidazione ogni mossa della polizia per trovare quanto prima il colpevole, tra colpi di scena e piste sbagliate. I protagonisti sono persone con pregi e difetti come potrebbe essere chiunque e questo contribuisce a far sì che si voglia proseguire nella lettura non solo per svelare il mistero ma anche per sapere se le le loro vite si metteranno mai sul binario giusto… Lo stile è scorrevole ma non piatto, il ritmo è in alcuni punti lento in altri serrato, alternanza che agevola la lettura. Anche l’avvicendarsi di scene e protagonisti dei singoli capitoli è molto interessante: diversamente da altri romanzi, qui non si segue un solo protagonista ma si alternano le vite di tutti i personaggi principali, e a volte pure quelle di personaggi secondari che però abbiamo comunque modo di conoscere almeno in parte, per entrare ancora di più nel racconto. Io ho avuto il privilegio di ricevere l’ebook dal gentilissimo Ufficio Stampa della Casa Editrice Longanesi (che ringrazio!) e vi dico solo che pur di proseguire la lettura anche quando non avevo il pc con me lo leggevo dal cellulare, seppur scritto in piccolo! Non posso quindi che consigliare questo bel giallo nordico e, se vi affezionerete a i personaggi come me, vi anticipo che l’inedita coppia investigativa Holger – Mia dovrebbe tornare in altri due libri, essendo questo il primo di una trilogia. E io non vedo l’ora.

AUDREY’S TIP: accompagnate questo libro con una tazza di te bollente mela e cannella. Un gusto speziato perfetto per trasportarvi con il suo profumo avvolgente nel freddo inverno norvegese, e contemporaneamente una dolcezza inaspettata e in netto contrasto con gli omicidi che avvengono tra le pagine di questo romanzo…

Qual è la tua reazione?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (14)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top