Stai leggendo
BOOKS FOR BREAKFAST #54 – LA VITA SOCIALE DELLE SAGOME DI CARTONE

BOOKS FOR BREAKFAST #54 – LA VITA SOCIALE DELLE SAGOME DI CARTONE

la vita sociale delle sagome di cartone

LA VITA SOCIALE DELLE SAGOME DI CARTONE

Fulvio Gatti

Las Vegas Edizioni

LA TRAMA

Paul Pavese, scrittore di best seller, mentore del progetto editoriale Fabula Nuova e ispiratore di una generazione, è sparito nel nulla. L’unica persona che però sembra davvero preoccuparsene è la responsabile marketing della casa editrice, Samantha Neli, che da sempre è una sua fan.
Inizia così una ricerca tra i testi pubblicati e inediti, a caccia di indizi che sembrano non portare a nulla. Così come non sembra risolutivo spostare l’indagine nelle terre di origine di Pavese.
Ma forse la soluzione è molto più vicina di quanto Samantha non creda…

LA VITA SOCIALE DELLE SAGOME DI CARTONE: RECENSIONE

La vita sociale delle sagome di cartone inizia come un “giallo”. Ma è molto di più. Anzi, è uno di quei libri impossibili da incasellare in un genere preciso. E’ un libro che indaga un ambiente, quello dell’editoria, che si porta appresso dinamiche e meccanismi che solleticano la curiosità di noi amanti della lettura. Questo romanzo è quindi una sorta di gustoso lasciapassare per quel mondo che i lettori possono normalmente solo divertirsi a immaginare. Anche se, in questo viaggio virtuale, io sono stata avvantaggiata: la storia si svolge in luoghi a me molto famigliari, a partire dal Salone del Libro in poi, quindi mi sono immedesimata molto in Samantha, divertendomi a seguire gli indizi con lei e provando ad indovinare la prossima mossa. Ho divorato ogni dettaglio del “dietro le quinte” di questo mondo editoriale che mi ha sempre incuriosita; un universo trattato da Fulvio Gatti con ironia e irriverenza, apparentemente senza freni, anche se per tutto il libro il lettore si rende piacevolmente conto di camminare su un filo molto sottile tra realtà e finzione. Storie dentro la storia, libri epocali che finiscono sugli scaffali delle Farmacie in versione ridotta, indizi che sembrano non portare a niente. Anche quando sembra non ci sia un filo logico, fidatevi: c’è. E vale la pena.

Lo stile è asciutto, immediato, diretto. Ho apprezzato la scrittura senza fronzoli in quanto funzionale alla trama e soprattutto al ritmo del romanzo, che cattura fin dalle prime pagine e riesce a tenere l’attenzione fino alla fine, anche se devo dire che le parti in cui la protagonista legge le ho trovate un po’ meno accattivanti.

Guarda Anche
libri ambientati in Giappone

In definitiva, comunque, si tratta di un libro intelligente e fuori dagli schemi, che solleva un velo sui retroscena dell’editoria ma soprattutto sulle zone buie del nostro tempo – e della nostra cultura. Uno spunto di riflessione continuo, un divertissement letterario con sarcasmo q.b. (leggi: quanto basta) e sul finale un guizzo geniale: molto consigliato!

Un grazie, di cuore, a tutto lo staff di Las Vegas, sia per la copia cartacea del libro che per la disponibilità (penosissime invece le poste torinesi!). Vi ricordo infine che sul sito della casa editrice potete scaricare gratuitamente le prime pagine del romanzo, per capire se fa per voi, e se volete acquistarlo potete farlo senza costi extra per le spese di spedizione 😉

Qual è la tua reazione?
Excited
1
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Guarda Commenti (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Copyright 2019 © by BSide Art Studio

Scroll To Top